L'Italia in PandAmia

Aggiornamento: 28 mag 2021

Viaggio attraverso l'Italia del baratto e passaparola in Panda Van


Il 3 maggio 2021, dopo 4 anni dal nostro rientro in Italia, abbiamo deciso di rimetterci in viaggio.

Lo faremo a bordo di una Fiat Panda Van del 2007 rossa come il sangue sempre caldo che ci scorre nelle vene.


Dopo oltre un anno di “lockdown” che ci ha letteralmente forzati a ”chiudere giù” le saracinesche dei nostri ristoranti, abbiamo deciso di non fermarci e di ripartire.

In tutti i sensi.

Destinazione: semplicemente Italia. Nessun tragitto predefinito, nessuna idea di “per dove” e “per quanto”.

Unico obbiettivo: innamorarsi ancora e ricordarsi che, 4 anni fa, per questa Italia mollammo tutto, e lo rifaremmo all’infinito. Perché? Siamo folli?

Vogliamo risponderci attraverso questo viaggio, un kilometro alla volta, attraverso borghi, megalopoli, sentieri di montagna e strade dissestate. Vogliamo sentircelo dire dalle persone sparpagliate per il paese che, folli come noi, lo rendono l’imperfetta meraviglia che è.

Vogliamo farlo ora, sollevando quel velo di tristezza che ci soffoca da marzo 2020. Desideriamo risvegliarci e risvegliare.

Niente logica, solo istinto. Niente testa, solo cuore, tutt’al più un po’ di pancia.

Viaggeremo sfruttando il più possibile la forza di un’economia semplice e vera, come quella del baratto e dello scambio di servizi.

Dimostreremo che per viaggiare è sufficiente il desiderio di ascoltare, e non per forza il portafoglio.

La ricchezza starà nei paesaggi che attraverseremo, ma soprattutto in tutte le persone che speriamo di incontrare e conoscere.

Continueremo finché ci sarà qualcosa da raccontare, viaggeremo fino a quando qualcuno ci crederà.

Saremo soltanto io, mia moglie Olga, e la nostra Fiat Panda Van.

Forse ci stancheremo, forse ci spaventeremo oppure, proprio come gli innamorati, forse non torneremo più.

258 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti